Archivio

Casi - Sentenze - Normative:

La legge “Balduzzi” non esime da responsabilità il medico negligente ed imprudente. (Cass. pen. Sez. IV, 20/03/2015, n. 16944)

L’art. 3 della L. 8 novembre 2012, n. 189 (la c.d. legge “Balduzzi”, in tema di responsabilità del medico), secondo cui l’esercente la professione sanitaria che nello svolgimento della propria […]

Autonomia del risarcimento del danno per mancata acquisizione del consenso informato. (Cass. civ. Sez. III, 13/02/2015, n. 2854)

In materia di responsabilità per attività medico-chirurgica, l’acquisizione del consenso informato del paziente, da parte del sanitario, costituisce prestazione altra e diversa rispetto a quella avente ad oggetto […]

Inadempimento agli obblighi diagnostici post intervento. (Cass. civ. Sez. III, 13/01/2015, n. 278)

Vìola, con grave negligenza professionale, l’obbligo di garanzia su di lui gravante il medico che, in ipotesi di asportazione chirurgica di un nevo, abbia omesso l’effettuazione di […]

Responsabile il medico che omette la somministrazione di un intervento palliativo anche al malato terminale. (Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Sentenza 23 maggio 2014, n. 11522)

In tema di danno alla persona conseguente a responsabilità medica, l’omissione della diagnosi di un processo morboso terminale, sul quale sia possibile intervenire soltanto con […]

Danno alla salute e lesione del diritto alla libera scelta dell’intervento per il paziente che non riceve un valido consenso informato. (Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Sentenza 30 settembre 2014, n. 20547)

In tema di consenso informato, la violazione da parte del medico del dovere di informare il paziente, può causare due diversi tipi di danni: un […]

Anche il chirurgo risponde della adeguata preparazione anestesiologica del paziente. (Corte di Cassazione, Sezione 4 penale Sentenza 3 settembre 2012, n. 33615)

Anche al chirurgo incombe la verifica delle condizioni dell’adeguata preparazione anestesiologica del paziente ai fini dell’esecuzione dell’intervento, fermo l’obbligo, in caso contrario, alla stregua del […]

Il medico è responsabile se antepone le direttive della struttura ospedaliera alle cure del paziente con la massima scrupolosità e coscienza. (Corte di Cassazione, Sezione 4 penale Sentenza 2 marzo 2011, n. 8254)

Nel praticare la professione, il medico deve, con scienza e coscienza, perseguire l’unico fine della cura del malato utilizzando i presidi diagnostici e terapeutici di […]

Risponde per danni al paziente il personale sanitario che non riesca a fornire una prova certa della propria mancanza di colpa. (Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Sentenza 17 febbraio 2011, n. 3847)

Ogni qualvolta l’azione o l’omissione siano in se stesse concretamente idonee a determinare l’evento il difetto di accertamento di un fatto astrattamente idoneo a escludere […]

Il medico è responsabile se non effettua tutti gli accertamenti necessari per una corretta diagnosi. (Corte di Cassazione, Sezione 4 penale Sentenza 20 agosto 2010, n. 32121)

In tema di responsabilità professionale omissiva del medico, il meccanismo controfattuale, necessario per stabilire l’effettivo rilievo condizionante della condotta del medico e, quindi, segnatamente, l’effetto […]