Avvocato

Archives

Risarcimento del danno non patrimoniale dei congiunti e da perdita del rapporto parentale

Avv. Eraldo Quici – Il danno prodotto dal sanitario nei confronti del paziente è risarcibile sia nel caso di lesione fisica subita da costui, sia in quello di pregiudizio morale. Maggiori perplessità ha invece suscitato la possibilità di riconoscere un danno di tipo morale in capo ai congiunti della persona offesa. In […]

Consenso informato

Origine ed evoluzione Per secoli, sulla base dell’insegnamento di Ippocrate, il medico ha esercitato il diritto-dovere di non rivelare nulla al paziente riguardo alle sue condizioni di salute. Questo assoluto riserbo avrebbe evitato “passi estremi” al malato e, al tempo stesso, garantiva prestigio e autorità alla classe medica. Per secoli, […]

Addio alla responsabilità penale del medico anche in caso di colpa grave. Ciò che conta è il rispetto delle linee guida. Tu cosa pensi?

Il medico che rispetta le linee guida non sarà responsabile penalmente anche se c’è stata colpa grave e si è cagionata una lesione o la morte del paziente. E’ quanto prevede il nuovo testo dell’art. 6 del ddl sulla responsabilità professionale approvato nei giorni scorsi dalla commissione affari sociali della Camera. La novità […]

La transazione parziale con il medico non pregiudica la richiesta di ulteriori danni all’ospedale (Cass. Civ., sez. III, sentenza 30/09/2015 n° 19541)

Il caso riguarda una paziente morta a causa di un arresto cardiaco per complicanza embolica di un trattamento iniettorio di ozonoterapia alle cosce. I congiunti della vittima avevano ottenuto un parziale risarcimento da parte del medico, riservando l’ulteriore richiesta del danno nei confronti della struttura ospedaliera, in quanto  l’attività medica […]

L’ente ospedaliero risponde di danni per fatto del medico ex art. 1228 cc. Il medico risponde anche per imprudenza e imperizia (sent. n. 1000/2015, Tribunale di Trapani)

Dott. Antonino Miceli – Il Tribunale di Trapani, con la sentenza n. 1000/2015, affronta i tre temi “pilastro” della responsabilità da malpractice medica, quali: l’onere della prova, la diligenza richiesta e la responsabilità del nosocomio per fatto del medico dipendente. Il paziente deve provare la sussistenza del nesso di causalità tra fatto e danno/i subiti, il […]

Malasanità assassina. Ospedale costretto al risarcimento dei danni se non avvia le attività più urgenti per cercare di salvare il paziente in condizioni disperate.

Stop ” ai ritardi ” nei Pronto Soccorso anche se il paziente arriva in Ospedale in condizioni disperate: la struttura ospedaliera, pur se rispetta le istruzioni previste dalla normativa vigente, insufficienti rispetto a un’emergenza maggiore, è in ogni caso responsabile contrattualmente del decesso del paziente. L’ennesimo caso di malasanità varca […]

Vuole rifarsi il naso, le rovinano il volto: ora chiede 500mila euro di risarcimento

SAN DONÀ – Un risarcimento di 500mila euro per un intervento mal riuscito. Una cinquantenne di San Donà che si era sottoposta a un intervento di chirurgia plastica al naso in un centro privato di Padova ha fatto causa al chirurgo. Nei giorni scorsi la donna, che si è fatta […]

Fa riflettere il caso dei medici che si rifiutano di fare ulteriori esami e rinchiudono in psichiatria un 12enne

Monza – Un dodicenne viene salvato grazie alla tenacia della madre che non si è rassegnata alla diagnosi dei medici per i quali senza dubbi quel bambino era affetto da schizofrenia e per questo lo hanno ricoverano per 17 giorni nel reparto di psichiatria dell’Ospedale San Gerardo di Monza. La […]

Il chirurgo capo-equipe risponde penalmente anche per gli errori dei suoi collaboratori

Sua è la responsabilità di una costante e diligente vigilanza sull’attività del gruppo – di Valeria Zeppilli – Con una nuova pronuncia in materia di malasanità, la Corte di cassazione ha sancito la responsabilità penale del chirurgo capo-equipe, in caso di decesso del paziente, anche per gli errori dei suoi collaboratori. Secondo la […]

Morì dopo un’operazione all’anca: 5 rinviati a giudizio

  I medici, secondo gli inquirenti, avrebbero sottovalutato un’infezione alla protesi e la avrebbero dimessa anzitempo presso un centro di riabilitazione dove la donna morì in poco mendo di una settimana. Saranno 5 le persone, tra medici ed infermieri, rinviate a giudizio per la morte di Antonia Avallone, la donna […]