Sentenze

Archives

Niente colpa medica per la cicatrice da rimozione del tatuaggio (Sent. n. 9806/2018 – Cassazione Civile)

Per la Cassazione niente risarcimento al paziente se questi aveva avuto con il chirurgo un dialogo specifico sulle modalità degli interventi e sugli esiti cicatriziali Non può essere affermata la colpa del chirurgo per la cicatrice lasciata dall’intervento di rimozione di un tatuaggio ove sia dimostrato che il medico aveva […]

Consenso informato, basta il disegno? (sent. n. 9806/2018 Corte di Cassazione)

Il medico ha a disposizione diverse modalità per informare adeguatamente il paziente. È però sempre indispensabile che le spiegazioni siano dettagliate e adeguate al suo livello culturale L’azione del medico nei confronti del paziente è subordinata a un fondamentale presupposto di legittimità: l’acquisizione del consenso informato. Il nostro ordinamento giuridico, […]

Risarcimento sia al padre che alla madre per erronea diagnosi sul feto (Cass. civ. Sez. III Ordinanza, 05/02/2018, n. 2675)

Responsabilità professionale In tema di responsabilità del medico per erronea diagnosi concernente il feto e conseguente nascita indesiderata, il risarcimento dei danni che costituiscono conseguenza immediata e diretta dell’inadempimento della struttura sanitaria all’obbligazione di natura contrattuale spetta non solo alla madre ma anche al padre, atteso il complesso di diritti […]

Va risarcita la lesione dell’autodeterminazione dei genitori in caso di nascita indesiderata (Corte di Cassazione n. 2070/2018)

Per la Cassazione il risarcimento del danno non è strettamente connesso con la salute della madre ma riguarda le negativa ricadute esistenziali che si verificano nella vita dei genitori Per la Corte di cassazione, il risarcimento del danno da nascita indesiderata non è subordinato all’accertamento di determinate condizioni di salute […]

Se l’intervento è routinario è il medico a dover provare l’assenza di colpa (Sent. n. 885/16, Cass. III Sez. Civ.)

Si tratta di un principio di diritto consolidato in Cassazione e recentemente ribadito dalla sentenza numero 885/2016 Con la sentenza numero 885/2016, depositata il 20 gennaio, la terza sezione civile della Corte di cassazione è tornata a pronunciarsi in materia di responsabilità medica, sancendo che in presenza di interventi sanitari cd. “routinari” è il professionista […]

Tar Lazio: la Regione non può condizionare la scelta del medico sui farmaci da prescrivere (TAR Lazio, III Sez., sent. n. 14044/2015)

La competenza in materia è bipartita ma, per esigenze di uniformità, spetta allo Stato stabilire i principi fondamentali in materia Va annullata la delibera con cui la Regione impone ai medici obblighi di motivazione per i farmaci prescritti protetti da brevetto. Non può infatti l’ente territoriale limitare, o comunque condizionare, la libertà del medico di scegliere […]

Riscontrate “criticità” in tre dei quattro ospedali dove a dicembre sono morte quattro donne

La task force del ministero della Salute ha evidenziato lacune cliniche e organizzative. “Assolto”, invece, l’ospedale S.Anna di Torino. Sono state riscontrate “criticità” in tre ospedali su quattro tra quelli dove a dicembre sono morte quattro donne in gravidanza. E’ quanto emerge dalla relazione preliminare della task force di ispettori […]

Nasce affetta dalla ‘sindrome di Down’: nessun risarcimento per l’impossibilità di una vita sana e dignitosa (Cass. SS.UU., sent. n. 25767/2015)

Il bambino è nato down e i genitori chiedono il risarcimento del danno sia per conto proprio sia per il bimbo al medico che non si accorse della sindrome quando la donna era incinta. La causa è giunta sino alla Corte di Cassazione che, a Sezioni unite, con la sentenza 25767/15, ha […]

il professionista non può essere un mediocre. Deve esercitare la propria attività come uno ‘bravo’ (Cass. Civ., III Sez., n. 24213/2015)

di Lucia Izzo – Il professionista può essere tenuto a risarcire i danni causati nell’esercizio della propria attività se non si comporta come uno “bravo“. Infatti, mentre nell’adempimento delle obbligazioni comuni il comportamento da tenere è quello del “cittadino medio“, ovvero il bonus paterfamilias, nell’adempimento di obbligazioni professionali è prescritto un criterio più rigoroso, ossia quello […]

E’ responsabile per la gravidanza indesiderata il medico che non informa la gestante sugli esami necessari (Cass. Civ., III Sez., n. 24220 del 27/11/’15)

Per la Cassazione, se il medico non fornisce la prova di aver informato la paziente della necessità di effettuare tutti gli esami, risponde per lesione del diritto dei pazienti all’autodeterminazione. Nel caso in cui un medico diagnostichi la normalità morfologica di un feto, ma lo faccia sulla base di esami strumentali che […]