Posts Tagged:

imperizia

Cancellati i bonus per gli ospedali. Troppi parti cesarei

L’Italia è uno dei Paesi con il più alto numero di parti cesarei. Questo perché gli ospedali riescono a farne una fonte di guadagno. Ma Lombardia e Lazio stanno intervenendo tagliando i bonus regionali L’agenzia delle Regioni ha da poco pubblicato il Piano Nazionale Esiti. “Il parto cesareo – si […]

Se l’intervento è routinario è il medico a dover provare l’assenza di colpa (Sent. n. 885/16, Cass. III Sez. Civ.)

Si tratta di un principio di diritto consolidato in Cassazione e recentemente ribadito dalla sentenza numero 885/2016 Con la sentenza numero 885/2016, depositata il 20 gennaio, la terza sezione civile della Corte di cassazione è tornata a pronunciarsi in materia di responsabilità medica, sancendo che in presenza di interventi sanitari cd. “routinari” è il professionista […]

Salma sequestrata durante una veglia funebre per un sospetto caso di malasanità

A seguito della denuncia dei parenti, la Procura di Santa Maria Capua Vetere ha disposto il sequestro della salma di un 78enne. Sulla morte dell’uomo, deceduto per una peritonite alla Clinica Pineta Grande di Castel Volturno (Caserta), è stata aperta un’inchiesta. Era in corso la veglia funebre per il 78enne Emilio Taglialatela, […]

Pronto soccorso: assegnazione del codice colore (triage)

Il termine triage deriva dal verbo francese “trier” e significa scegliere, classificare e indica quindi il metodo di valutazione e selezione immediata usato per assegnare il grado di priorità per il trattamento quando si è in presenza di molti pazienti. L’applicazione del triage nel Pronto Soccorso è motivata dall’aumento progressivo […]

Tar Lazio: la Regione non può condizionare la scelta del medico sui farmaci da prescrivere (TAR Lazio, III Sez., sent. n. 14044/2015)

La competenza in materia è bipartita ma, per esigenze di uniformità, spetta allo Stato stabilire i principi fondamentali in materia Va annullata la delibera con cui la Regione impone ai medici obblighi di motivazione per i farmaci prescritti protetti da brevetto. Non può infatti l’ente territoriale limitare, o comunque condizionare, la libertà del medico di scegliere […]

Crisi e sanità, 28mila prestiti erogati in 6 mesi per curarsi

Da un’analisi condotta da Facile.it in collaborazione con Prestiti.it emerge che le domande presentate per pagare le spese sanitarie hanno un controvalore di circa 340.000 euro. L’11% dei richiedenti è un pensionato Dalle cure dentistiche a quelle estetiche, anche la salute in Italia si paga a rate. E’ quanto emerge […]

Castellammare. Medico “San Leonardo”: “In quello stanzino Catello Esposito era già morto”

Ricostruito al processo il ‘calvario’ del fiorista, morto nel 2012 su un lettino d’ospedale CASTELLAMMARE. “Quando entrai nello stanzino del codice rosso dissi solo: qui non c’è più nulla da fare, il paziente è già morto. Andai in stanza intorno all’ 1:27. Dentro c’era la dottoressa Petrone col pallone respiratorio in mano, ma […]

Riscontrate “criticità” in tre dei quattro ospedali dove a dicembre sono morte quattro donne

La task force del ministero della Salute ha evidenziato lacune cliniche e organizzative. “Assolto”, invece, l’ospedale S.Anna di Torino. Sono state riscontrate “criticità” in tre ospedali su quattro tra quelli dove a dicembre sono morte quattro donne in gravidanza. E’ quanto emerge dalla relazione preliminare della task force di ispettori […]

Napoli, 20enne muore durante un aborto: ministero invia ispettori

I familiari della giovane, deceduta a causa di un’emorragia, hanno sporto denuncia alla polizia.  Una donna di 20 anni, Gabriella Cipolletta, è morta per un’emorragia all’ospedale Cardarelli di Napoli dopo essersi sottoposta a un aborto volontario. I familiari della giovane hanno sporto denuncia alla polizia. “Disporremo un’inchiesta interna – ha […]

Nasce affetta dalla ‘sindrome di Down’: nessun risarcimento per l’impossibilità di una vita sana e dignitosa (Cass. SS.UU., sent. n. 25767/2015)

Il bambino è nato down e i genitori chiedono il risarcimento del danno sia per conto proprio sia per il bimbo al medico che non si accorse della sindrome quando la donna era incinta. La causa è giunta sino alla Corte di Cassazione che, a Sezioni unite, con la sentenza 25767/15, ha […]