Salerno – Paziente muore per farmaco sbagliato: pm accusa 3 medici

30 Settembre 2015

Di Petronilla Carillo

Un anno di pena per tre medici accusati della morte di una paziente. La vittima è Giovanna Castagna deceduta, secondo l’accusa, per una cura inadeguata. Precisamente un farmaco che non era adatto alla paziente. Quattro i medici sotto accusa. Si tratta di Antonio Casciello, Francesco Lionetti e Michele Gugliemi della clinica Tortorella di Salerno e Oreste Arcucci dell’Istituto di ricerca diagnostica e nucleare di Napoli. Il pm Francesco Rotondo ha però chiesto l’assoluzione per Lionetti. Nel corso del procedimento, dopo l’audizione del perito Garattini (era il mese di ottobre del 29013) vi è stata anche una contestazione supplettiva: omissione del consenso informato alla paziente relativamente alla somministrazione di un farmaco. Ieri mattina la requisitoria del pm e la richeista di pena, poi le discussioni degli avvocati. L’avvocato Stefania Forlani, parte civile del processo per conto del marito della donna, il penalista Dario Incutti, ha chiesto anche un risarcimento danni di oltre 570mila euro e una provvisionale di 300mila euro.